AVAS Mondovì - Associazione Volontari Autonoma Sangue

Cerca nel sito
News Fidas.it

Chi siamo

Mauro Benedetto, attuale Presidente FIDAS AVAS L’A.V.A.S. (Associazione Volontari Autonoma Sangue) del Monregalese è un’Associazione di volontariato nonché O.N.L.U.S. (Organizzazione Non Lucrativa d'Utilità Sociale) di diritto, iscritta al registro Regionale del Volontariato con Decreto Regionale n° 2211/97 ed è Federata alla F.I.D.A.S Nazionale (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue).

L’Associazione è impegnata nella promozione, divulgazione e sensibilizzazione della donazione volontaria del sangue come atto libero, anonimo, gratuito e responsabile.

Obiettivo comune è quello di lavorare per far sì che l’autosufficienza di sangue e plasma diventi una realtà concreta su tutto il territorio nazionale.

L’A.V.A.S. è apartitica, aconfessionale, non attua discriminazione di razza, sesso, religione, lingua e nazionalità.

A rappresentare tutta l’area del Monregalese, all’interno dell’A.V.A.S. fanno parte alcuni Gruppi locali dei comuni di: Villanova M.vì – Frabose, Roccaforte M.vi, Vicoforte, S.Michele M., Niella Tanaro e, naturalmente, Mondovì.

L'AVAS è nata così...

L’ A.V.A.S. nacque nel lontano 1953 da alcuni coraggiosi pionieri della donazione guidati dall’allora Primario del Centro Trasfusionale di Mondovì, il compianto dott. Stefano Colombo, che volle creare un’Associazione che li rappresentasse e li tutelasse: da allora sono trascorsi sessanta anni di storia. In questo periodo si è passati dalla trasfusione–donazione di sangue da braccio del donatore a quello del ricevente a donazioni tramite macchinari che estraggono solo determinati componenti sanguigni e restituiscono il resto immediatamente in vena al donatore. Anche sotto l’aspetto della sicurezza e della tutela della salute sia di chi dona, che di chi riceve, si sono fatti passi da gigante nonostante siano sorte nuove patologie drammatiche trasmissibili per via ematica.

L’AVAS del Monregalese oggi ha raggiunto traguardi veramente interessanti e forse impensabili ai nostri Padri fondatori: più di 2.500 iscritti di cui quasi 2.000 attivi; una media di donazione per ogni socio attivo di 2,3 (quante volte in un anno il donatore periodico dona sangue) contro quella nazionale che è di 1,1.

E’ una realtà anche il Gruppo Giovani, formatosi nel 2011 ma che dalle elezioni dell’aprile 2013 conta ufficialmente un membro in seno al Consiglio Direttivo con pari dignità e diritto di voto degli altri consiglieri. E’ stata una mia promessa durante il discorso d’insediamento quella di riporre fiducia proprio nei giovani ed investire su di loro per garantire un futuro alla nostra Associazione.

Le nostre attività…

Le attività del nostro Gruppo ci vedono coinvolti tutto l’anno e spaziano negli ambiti citati nel nostro statuto. Oltre ad azioni di proselitismo e momenti di aggregazione tra volontari, l’AVAS opera beneficenza nei confronti delle famiglie o delle persone bisognose. In breve, ecco un elenco delle nostre attività: la festa del donatore di fine aprile comprensiva del pranzo sociale $e che ogni due anni conferisce ai donatori benemeriti attestati e medaglie secondo il numero di donazioni compiute; la festa d’autunno itinerante nei vari Gruppi locali; l’attività di promozione nelle scuole superiori; momenti di solidarietà finalizzati a gruppi o associazioni che operano nel sociale sul territorio, con manifestazioni (teatri, concerti, ecc.); la distribuzione del pacco dono natalizio offerto ai Soci attivi e/o benemeriti a parziale riconoscenza del loro operato (le rimanenze dovute al non ritiro da parte di alcuni, sono poi distribuite a pensionati, case famiglia, Cottolengo presenti sul territorio monregalese); la promozione sul territorio durante eventi o manifestazioni.

L’AVAS Monregalese ha poi un proprio gruppo sportivo di ciclisti che partecipa ad alcuni eventi sportivi sul territorio e che porta in giro per le strade della provincia sulle maglie i nostri colori sociali; il nostro sodalizio sponsorizza i giovani dello “sci club Valle Ellero” di Roccaforte M.vì.

L’Associazione ed in particolare il Gruppo di Mondovì, ha voluto realizzare nel 2008 un progetto che riteniamo molto importante: un monumento al donatore volontario commissionato all’arte dello scultore monregalese Burot posto all’entrata del nuovo Ospedale cittadino Montis Regalis.

E’ un monito silenzioso ma efficace a tutte le persone sulla donazione del sangue e un ricordo indelebile dell’alto gesto di generosità civile che esso rappresenta e che comprende il grazie a tutte le forme del volontariato.

AVAS Monregalese
Il Presidente
Mauro Benedetto